Incontra Ian Montgomery e Marisa Sanchez-Dunning, fondatori di Guacamole Airplane, uno studio di design che crede in un futuro più verde per il packaging.

Siamo uno studio di design sostenibile. Metà delle cose che realizziamo sono progetti di design di packaging strutturali e l'altra sono esperimenti con materiali diversi.

Che ruolo giocano i sensi nel packaging?

È incredibile quanto lavoro ci sia dietro la progettazione del packaging. Stai progettando qualcosa di visivo, creato per catturare lo sguardo. È tattile, pensato per stimolare il senso del tatto. Ci interagisci, ma è anche una scultura a sé. Si tratta di una sfida estremamente divertente, sia bidimensionale che tridimensionale.

In che modo Cricut vi aiuta a lavorare con le iterazioni?

La prototipazione è una parte importante del nostro lavoro che ci porta a essere sempre alla ricerca di strumenti diversi e di modi nuovi per far funzionare cose insolite o inaspettate. Cricut è davvero un ottimo strumento per i nostri prototipi. Si potrebbe quasi dire che è un'estensione del tuo braccio. Ti consente di esplorare le idee più velocemente. Per alcuni progetti realizziamo da 150 a 200 prototipi prima di ottenere la forma finale, perfetta, minimale, espressiva e scultorea. Con una macchina Cricut, possiamo accelerare il processo di iterazione e dare vita a molte più idee di quante saremmo in grado di realizzare se facessimo tutto a mano.

Qui abbiamo un'imbottitura a base di amido di mais, che si dissolve in acqua. Alghe marine. Lattice. Questo è il micelio, un fungo che cresce vicino ai rifiuti agricoli.

Da chi è composta la vostra community?

Credo che tante persone siano interessate al nostro processo: per noi è estremamente interessante coinvolgere il cliente e la community, e per loro è interessante vedere come si sviluppa il nostro business. Quando pensiamo al nostro pubblico sui social, ce lo immaginiamo promotore delle attività che vogliono fare la differenza, che sa quanto è difficile cambiare le cose e cerca attivamente dei collaboratori per migliorare alcuni aspetti della propria azienda. Il packaging è uno di questi. Ci sono studi davvero straordinari che si concentrano principalmente sulla creazione di grafici mirati a informare e istruire il pubblico su tanti argomenti, il che è molto bello, ma non proprio ciò che facciamo noi.

Conoscete qualcun altro nel settore che utilizza già una macchina Cricut?

No. All'inizio ci sembrava di aver fatto una scoperta straordinaria e il mio primo impulso è stato quello di non volerla rivelare a nessuno per mantenere il vantaggio sugli altri, ma poi l'entusiasmo ha preso il sopravvento e mi ha spinto a chiamare tutti i miei amici appassionati di progettazione del packaging. Diversi studi di design in Europa e nel mondo si sono interessati a queste macchine e le hanno acquistate per i propri progetti.

Come utilizzate i prodotti Cricut?

Se fai un giro per le discariche scoprirai che sono piene di imballaggi. Possiamo usare le nostre capacità come designer per lavorare con materiali e sistemi migliori con l'obiettivo di costruire un mondo più giusto. Credo negli affari e nell'industria come fattori che possono utilizzare processi pragmatici e sostenibili e, allo stesso tempo, continuare a produrre cose sensate su larga scala.

Le macchine Cricut sono strumenti talmente utili ed efficaci che, anche se non sono state progettate per il confezionamento, le abbiamo potute utilizzare per soddisfare perfettamente le nostre esigenze. È quasi come avere un piccolo robot nella tua squadra.